Scialatielli radicchio e gorgonzola

Scialatielli radicchio e gorgonzola

Ingredienti

Ricetta per 3 persone

  • 375 grammi di scialatielli freschi
  • 1 radicchio piccolo (200 grammi circa)
  • 150 grammi di gorgonzola dolce
  • 1 cipolla piccola
  • grana grattugiato qb
  • olio evo qb
  • sale fino SaleIdeale q.b
  • pepe qb
  • noci qb per guarnire
La ricetta degli scialatielli radicchio e gorgonzola è semplicissima e si prepara in pochissimi minuti con soli tre ingredienti. Un primo piatto cremoso e gustoso, dal sapore particolare, che conquista tutti. Perfetto per essere gustato con la pasta fresca o con gli gnocchi fatti in casa, per un grande classico italiano.

Preparazione

Per la preparazione degli scialatielli radicchio e gorgonzola iniziate mettendo a bollire l’acqua in cui cuocere gli scialatielli, perchè il sugo sarà pronto in soli 15 minuti.

Nel frattempo preparate il condimento, quindi rosolate la cipolla con olio evo in una padella antiaderente dai bordi alti, aggiungete il radicchio, ben lavato sotto acqua corrente e tagliato a striscioline molto fini, e lasciate cuocere a fuoco basso per 10 minuti circa con un coperchio. Durante la cottura del radicchio, aggiungete un mestolo di acqua calda e condite con sale fino SaleIdeale e un pò pepe, se preferite. 

A questo punto cuocete gli scialatielli in abbondante acqua salata, secondo i tempi previsti sulla confezione e scolate al dente.

Non appena il radicchio è cotto, aggiungete il gorgonzola a pezzetti e fatelo sciogliere, a fuoco basso, con un mestolo di acqua di cottura della pasta. Il risultato sarà un sugo cremoso, gustoso e colorato, perfetto per condire gli scialatielli.

A questo punto versate la pasta in padella e  saltatela per qualche minuto con la crema a cui aggiungete abbondante grana grattugiato.

Servite caldi i vostri scialatielli cremosi con radicchio e gorgonzola e accompagnate il piatto con un bel bicchiere di vino rosso.

Se vi piace potete aggiungere qualche noce schiacciata per guarnire il piatto. Ne gioverà non solo l’occhio ma anche il palato!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *