Polpette di melanzane al sugo

polpette di melanzane al sugo 1

Ingredienti

Ricetta per 4 persone

  • 500 grammi di melanzane
  • 250 grammi di pangrattato
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 1 uovo
  • prezzemolo qb
  • qualche foglia di basilico
  • 500 ml di salsa di pomodoro
  • 1 cipolla media
  • sale qb
  • olio evo qb
La ricetta per realizzare delle polpette di melanzane morbide, cotte in un dolce sugo fatto in casa, senza frittura. Un secondo piatto light, con pochi semplici ingredienti, che stupirà tutti per la consistenza morbida e per l’infinita bontà.

Preparazione

Per la preparazione delle polpette di melanzane al sugo, iniziate cuocendo la salsa fresca in un pentolino con olio evo e cipolla per 15 minuti circa, a cui potete aggiungere qualche foglia di basilico per conferirgli un aroma fresco.

Nel frattempo bollite le melanzane intere, precedentemente sbucciate, fino a quando non saranno cotte. Per verificare la cottura basta inserire una forchetta per vedere se sono morbide. Una volta cotte, mettete le melanzane in uno scolapasta e lasciatele scolare fino a quando non avranno perso tutta l’acqua.

In una ciotola capiente mettete il pangrattato, il parmigiano, il prezzemolo, il sale, le melanzane (scolate e tagliate a pezzi abbastanza grossolani) e  l’uovo sbattuto. Iniziate ad impastare fino ad ottenere un composto compatto. A questo punto formate delle polpette di medie dimensioni direttamente con le mani.

A queste punto ponete le vostre le polpette nel sugo, aggiungete qualche altra  foglia di basilico e lasciate cuocere per 20 minuti circa con il coperchio. Una volta trascorso il tempo, spegnete il fuoco e fate riposare una decina di minuti prima di servirle calde.

Le vostre polpette di melanzane al sugo sono pronte per essere gustate. 

Buon appetito!

Consigli

Se vi piacciono le melanzane e volete sperimentare altre ricette, provate la ricetta degli involtini di melanzane filanti.  Un piatto ottimo sia come antipasto che come secondo per stupire tutti con pochi semplici ingredienti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *